Breddo – Vaso di fiori

 450,00

Disponibile

Descrizione

tecnica mista su carta cm. 17,7 x 11,5 – opera unica

Biografia

Gastone Breddo è nato a Padova ed ha vissuto molti anni a Venezia ed in Toscana. Pittore, incisore, ha fatto i suoi studi presso le Accademie di Venezia e di Bologna, partecipando alla vita artistica italiana attivamente con scritti, dibattiti e conferenze ed esponendo alle mostre più significative fin dal 1936.
Dal 1937 all’Agosto 1939 ha collaborato alla rivista “Gioventù Italica” Roma, con scritti e disegni.
Dall’Ottobre 1938 al 1940 ha scritto sul giornale periodico
“Il BO'”, (Padova).
Dal 1940 al 1941 i suoi scritti sono comparsi su “L’ARCHITRAVE” (Bologna). Ha collaborato alle riviste “LA STRADA” e “MICHELANGELO” di Firenze.
Dal 1944 al 1945 ha collaborato al bollettino “PICCOLA GALLERIA” edito a Venezia. Qui ha conosciuto Arturo Martini, De Pisis, Morandi e poi Birolli, Licini, Saetti, Guidi.
Dal 1947 al 1948 è stato critico d’arte di “GAZZETTA VENETA” di Venezia.
Ha diretto dal 1950 al 1951 il bollettino della Galleria “ANTICO MARTINI” di Venezia.
E’ stato autore di alcune monografie, collaborando alle riviste: “LETTERE E ARTI” (Venezia);
“LE TRE VENEZIE” (Padova); “L’ULTIMA” (Firenze).
Alla biennale di Venezia del 1958 ha avuto una sala personale, ottenendo uno dei premi ufficiali nazionali. Ha esposto, invitato, a tutte le precedenti edizioni della Biennale di Venezia dal 1940 al 1958. Ha esposto varie volte alla Quadriennale Romana e nella ottava edizione ha avuto una parete personale. Ha quindi esposto nelle Gallerie Nazionali e nei Musei di Roma, Firenze, Venezia, Bologna, Trieste, Torino, Milano, Padova, Taranto, Bari, Cortina D’Ampezzo, La Spezia, Spontorno, Lucca, Vaticano, ecc.
Opere sue figurano in collezioni private straniere: in Francia, America del Nord e del Sud, Germania, Turchia, Vietnam, Spagna, Egitto, Svezia, Austria, Danimarca, Finlandia, Grecia, Israele, Norvegia, Polonia e Sud Africa.
Ha illustrato il volume “UOMO DEL MIO TEMPO” di Salvatore Quasimodo, con Guidi, Sassu, Ajmone, Cantatore, Capogrossi, Gentilini, Saetti (Sommaruga Edizioni Verona, 1963).
Nel 1963 è divenuto titolare di cattedra del Liceo Artistico di Venezia; alla fine dello stesso anno viene nominato Titolare di cattedra di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, di cui è stato Direttore dal 1964 al 1983. Ha disegnato la copertina del volume “SULL’ORLO NOI” di Dino Carlesi (1965). Ha illustrato con dieci litografie il volume di Eugenio Montale “50 ANNI DI POESIA”, edito da Mondadori-Gallimard (1973).
Muore a Calenzano (Firenze) l’11 Marzo 1991.

Ti potrebbe interessare…