Pubblicato il

Cangi Enzo

HANNO SCRITTO :

L’intera attività di Cangi è riconducibile a una serie di temi che.nella sua opera,si avvicendano, si succedono, s’intrecciano e spesso si sovrappongono. Ogni tema corrisponde alla scoperta di una regione poetica , dove egli, una volta che gli e penetrato, indugia lungamente, esplorandola in ogni piega, in ogni motivo – Tuttavia non si tratta mai di temi che lo spingano ad una distrazione dal nucleo centrale della sua riflessione . Non sono cioè temi divergenti, ma convergenti su tale nucleo, che in ogni caso riguarda sempre il rapporto con le circostanze esplicite o segrete, quindi da indagare o perlomeno da percepire, in cui il nostro tempo ci costringe dentro la trama confusa delle cronache quotidiane . Ora il tema gli si presenta come meditazione culturale o come confronto coi fatti della storia, ora come momento metafisico, contemplativo, o ancora come annuncio sulla conclusione della propria e nostra sorte finale.

MARIO DE MICHELI

La pittura figurativa di Cangi e di quelle che tengono gli occhi aperti sul mondo ma l’attenzione dello spirito volta alla propria vita interna, cosi la realtà raffigurata, senza trasformarsi in mitologia o narrazione melodrammatica, tende a caricare le immagini di sensi sottili e segreti, combinando con la loro apparente lietezza e calma un modo di sentire per niente semplice, anzi ricco di interrogativi.

VITTORIA CORTI

Le lusinghe della sperimentazione audace, gli stimoli dì fronte alla negazione, le false profezie sulla morte dell’arte sono stimoli per scelte diverse più semplici, meno impegnative senz’altro seducenti per chi intenda coprire e confondere l’impreparazione e la scarsa attitudine. Per questo, Enzo Cangi va apprezzalo. Va apprezzala la serietà del suo programma, del suo impegno di continuare a fai sentire, nei limiti delle proprie forze, la voce dell’arte toscana mai trepida e tuttavia mai propensa a scendere, per speculazione di mercato, sulla strada dell’improvvisazione.

TOMMASO PALOSCIA

La prevalenza del momento soggettivo inoltre non ha mai fatto oltrepassare a Cangi limiti del realismo cioè non lo ha mai fallo sconfinare nell’informale, come avrebbe potuto anche accadere -almeno il riconoscimento della sua esistenza come dato non soltanto della sensibilità ma anche culturale e storico. Riconoscimento molto particolare del resto, per cui anche i dati culturali e storici vengono recuperati quasi unicamente attraverso una contemplazione e sublimazione di specie estetica.

ALBERTO MORAVIA

Galleria ” LA COLONNA ” .Bologna- CENTRO DI CULTURA DANTE ALIGHIERI, Colonia

Sala F.L.O.G, .Firenze – Galleria •’ IL CUBO ” ,Crotone

HARROD,S GALLERY . Londra – Ambasciata d’Italia, Ankara

Galleria ITALIA, Forte dei MARMI (LU) – Galleria “SALAMBO” , Parigi

Galleria ” LA PICCOLA “, Firenze – Galleria ” FORUM JANI ” , Foiano della Chiana (AR)

Galleria “EUROPE”, Strasburgo -Galleria “IRIS”, San Polo in Chianti (FI)

Galleria “CANC1″, La Spezia

Galleria “ARTIDE”, Bruxelles

Azienda Autonoma di Turismo ,Patti(ME}

Ministero Turismo e Spettacolo, Roma – Galleria ” BUCA DI DANTE “, Firenze

Galleria ” 14 “, Firenze

Galleria ” DIVA ” , Bruxelles

Sala ” A. del SARTO ” , Firenze

Galleria ” 1LLUM “, Copenaghen

Galleria ” LA MEDICEA “, Borgo San Lorenzo (FI)

Galleria ” MUGELLO “, San Piero a Sieve (FI)

Azienda di Promozione Turistica, Bardolino(VR)

Galleria “FRANGIPANE” , Cosenza

Sala ” APPIO MONTI “, Terracina (LT)

Galleria ” IL PARAD1S1NO” , San Vincenzo (LI)

SPORTING CLUB , Poggibonsi (SI) –

Centro d’ Arte ” IL CENACOLO ” ,Catanzaro

Galleria “P. della FRANCESCA” ,Domegge di Cadore (BL)

Federazione Nazionale Artisti ,Prato

Palazzo ” CORTE METTO ” ,Auronzo di Cadore (BL)

Galleria ” IL CUBO “, Chianciano Tenne (SI)

Galleria ” PALAZZETTO ALAMANNI”, Montevarchi (AR)

Circolo MCL , Incisa Valdamo (SI)

Galleria ” LA VECCHIA FARMACIA “, Castelfranco di sotto (Pi)

Galena “EL AGUILA ” ,Managua

Circolo Impiegati Civili, Faenza

Hotel ” SANTA FEBRONLA “, Patti Marina (ME)

Circolo ” A. VESPUCCI “, Firenze

SALA RIUNIONI COOP, Maresca (PT)

Galleria “FLAVIA” , Roma

Spazio Espositivo “ARTE PIÙ ” , Prato

Azienda Autonoma Soggiorno di Camposanpiero, (PD)

Galleria ” P. della FRANCESCA, 2 “, Arezzo

Galleria “CAPIGATTl”, Alassio

SALA FARNESE, Poggio Mirteto (RI)

FLORIAGARR, Firenze

Sala Dopolavoro Postelegrafonici, Cagliari

ecc. ecc.

Ha partecipato ottenendo premi e riconoscimenti alle seguenti rassegne e manifestazioni d’arte:

Premio Internazionale “CITTA di OSTENDA” (Belgio)

1 RASSEGNA INTERNAZIONALE D’ARTE Cagliari

L’ARTE ITALIANA OGGI ,Firenze

Centro di Cultura Italiana ,Colonia

RASSEGNA DEL PICCOLO FORMATO, Belluno

INCONTRI CON L’ARTE , Roma

Premio ” MINO da F1ESOLE

Premio “ BORGO SAN JACOPO ” , Firenze

PREMIO “8 MARZO ” , Livorno

Premio ” SOlANA ” ,Pisa

Premio ” LA FILANDA”, Pian di Scò (AR)

“10 PITTORI FIORENTINI”, Kyoto (Giappone)

Premio” LA SPIGA D’ARGENTO ” Montagnana (FI)

Premio “LA CONQUISTA ” ,Firenze

11° ed. ” IL CAVALLETTO D’ORO” Firenze

ARTE E SOLIDARIETÀ ,Firenze

Premio ” ARTE SACRA IN S.AMBROGIO”, Firenze

Premio ” G.MONACO ” ,Talla (AR)

MARCIALLA ARTE 93, Arezzo

“PREMIO PANTANO , Panzane in C.(FI)

ESTEMPORE MONTEPEANO (FI)

Premio “CITTA DI SESTO FIORENTINO” , Firenze

Premio ” DESIDERIO DA SETTIGNANO” , Firenze

Premio PIEVETORINA ,Pievelorina (MC) – ecc.ecc.

Enzo Cangi si è diplomato presso l’accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida di Onofrio Martinelli e Emanuele Cadili, personalità artistiche di grande rilievo nella pittura novecentesca. Rodolfo Margheri è stato suo meastro di incisione. Maestro riconosciuto di particolare valore in questo campo dell’attività artistica.